Molino Nova

Molino Nova

Il Molino Nova si trova a Felizzano, crocevia tra Piemonte, Liguria e Lombardia ed è oggi guidato dai fratelli Andrea e Anna Valente, la cui famiglia annovera una tradizione molitoria ininterrotta di oltre due secoli. Costruito nel 2001 per accorpare in un unico e moderno impianto due molini di proprietà della famiglia, ha mantenuto fino al 2007 la denominazione “Molini Valente” per poi modificarla, a seguito dell’incorporazione del “Molino Novelli”, in Molino NOVA, acronimo di Novelli-Valente. Conosciuto per sua la produzione di farine di alta gamma, il Molino Nova mantiene ancora oggi i due marchi Molini Valente e Molino Novelli ed è un punto di riferimento e una meta di visita e di studio per tecnici provenienti da tutto il mondo.

L’azienda è forte di un’organizzazione snella, di una lunga tradizione e di impianti all’avanguardia ed in continuo aggiornamento. La grande cura del processo produttivo – selezione del cereale, pulitura, macinazione, confezionamento, consegna – e la ricerca continua sul prodotto finito, definiscono la mission aziendale: costante ricerca della perfezione qualitativa e della sicurezza alimentare, grazie alla selezione di una materia prima conosciuta, tracciata, rintracciabile e garantita, per un’alimentazione sicura e nel massimo rispetto del cliente.

Molto attenta al rispetto dell’ambiente, l’azienda è collegata alla rete ferroviaria tramite un raccordo che permette di ricevere grandi quantità di grano riducendo di molto il traffico del trasporto su gomma. Utilizza inoltre, nel processo di stoccaggio del cereale, un apposito impianto che, immettendo aria all’interno dei silos, permette la naturale conservazione della materia prima, senza l’utilizzo di pesticidi.

Alcuni numeri spiegano l’eccellenza dello stabilimento: superficie totale di 39.980 metri quadrati, circa 400 t di grano macinato in 24 ore, silos per 21.000 tonnellate di grano in stoccaggio, due laboratori analisi (uno per il grano e uno per le farine) e un laboratorio di panificazione, alla base del Controllo Qualità per effettuare test di tipo tecnologico, escludere la presenza di contaminanti e determinare i parametri chimico fisici e l’attitudine alla panificazione. E ancora, un sistema di pulitura del grano selettivo ed efficiente con selezionatrici ottiche che permettono lo scarto dei singoli chicchi danneggiati, impianto completamente dotato di tubazioni inox, rete in fibra ottica, confezionatrice da 600 sacchi/ora e magazzino per 450 tonnellate di farine insaccate, per una rapida programmazione delle consegne. Alle tradizionali 40 farine a catalogo si affiancano quelle prodotte ad hoc per il cliente e quelle innovative della gamma Vitala e Vitala+ . Aggiornamento, diversificazione, modernizzazione e specializzazione, trovano sempre spazio in questa azienda aperta a nuovi stimoli e curiosa di nuovi orizzonti. Proprio in termini di innovazione, l’azienda ha realizzato nel 2011 Vitala® Tutto il buono del grano, la farina tipo 2 ad alta panificabilità che conserva il germe e tutti i suoi principi nutritivi, e ha puntato negli ultimi anni sulla implementazione della gamma “Vitala®+ I nuovi sapori di una volta”, miscele a base di Vitala® con l’aggiunta di altri cereali con gusti e proprietà nutrizionali differenti. Non si tratta di semilavorati, ma di sole miscele di farine, senza additivi. Le farine Vitala® e le miscele Vitala®+ sono prodotti che rappresentano una risposta concreta alle esigenze dei nuovi consumatori. Sono perfette per produrre un pane semplice, gradevole al palato, della stessa consistenza del pane bianco, ma più scuro e nutrizionalmente più vicino a un pane integrale, che incontra il gusto di una vasta platea di persone.

L’ultima nata è Vitala®+RisoVenere, il riso nero italiano, dal profumo intenso e dalla tipica colorazione naturale. Un’originale sorpresa da portare a tavola: Tutto il buono del grano e il sapore unico del Riso Venere insieme, per pani dal gusto equilibrato, ad alto valore nutrizionale.
Il Molino Nova è attivo nella ricerca per proporre sempre nuove farine, mantenendo un profilo di coerenza con il lavoro del mugnaio: semplicità e professionalità, a cui non manca mai la creatività tipicamente italiana.

Elena Lipetskaia

Ingegnere-Tecnologo, si è laureata nel 1996 a San Pietroburgo (Russia) presso l’Accademia dell’Industria del Freddo e delle Tecnologie Alimentari, con la Specializzazione professionale in “Tecnologia del pane, dei dolciumi e delle paste alimentari”.

Dal 1994 al 1996 ha lavorato in due aziende di medie dimensioni del settore alimentare in Russia, con la mansione di tecnologo-capo turno; questo le ha permesso di maturare esperienza e professionalità nel campo della panificazione.

Arrivata in Italia, è docente teorico e pratico nel corso base per i Panificatori-Pasticceri, dal 1997 al 2002, presso il CFP Alberghiero (Consorzio regionale per la Formazione Professionale) di Acqui Terme (AL).

Dal 2002 svolge lezioni teoriche in vari corsi presso Cast Alimenti (una prestigiosa scuola di Brescia) e lavora presso il Molino Novelli.

Fino al 2006 insegna nel corso base di Panificazione e Pasticceria presso la “Scuola Arti e Mestieri” di Novi Ligure (AL).

Dal 2006 e attualmente lavora presso la nostra struttura come responsabile del Laboratorio di panificazione e sviluppo prodotti. Svolge inoltre consulenze per diverse aziende italiane ed estere.

Dal punto di vista editoriale, negli anni è articolista di diverse riviste del settore, tra cui “L’Arte Bianca” (settimanale della Federazione Italiana Panificatori), “Dolce e salato” e “Panificatore Italiano”. Ha scritto insieme al Maestro Giorilli i libri “Panificando…”, edizione nel 2003 da Lucisano-Zanichelli e “Il grande libro del pane”, edizione nel 2015 da Gribaudo-Feltrinelli.

Di sè dice: “Mi ritengo una persona fortunata perché lavoro facendo quello che mi piace. Con qualsiasi tempo fuori, nel laboratorio di panificazione è sempre caldo e sereno”.

intro_nova